Giovani reporter all'ONU

Questa attività propone ai giovani di recarsi all’ONU come giornalisti in erba e di assistere ad una conferenza stampa organizzata apposta per loro. Una moderatrice e i portaparola di diverse organizzazioni internazionali commentano le notizie del giorno e rispondono alle domande.

Conferenze stampa per i giovani

Jeunes reporters à l'ONU

Le conferenze stampa sono organizzate in particolare per gli allievi del secondario II. Si svolgono una volta al mese, ogni volta su una tematica differente. I portaparola delle organizzazioni internazionali vi sono invitati come oratori. I giovani reporter assistono alla conferenza stampa, prendono appunti e rivolgono domande.

Al termine della conferenza stampa i giovani sono incaricati di diffondere le notizie sulla cooperazione internazionale presso la loro classe, la loro scuola o il pubblico in generale. Possono per esempio redigere un articolo di giornale o realizzare una trasmissione radio o un video, oppure preparare un contributo su un blog o sui social media.

Questa attività può essere organizzata in maniera individuale o collettiva per classe. Gli allievi di una classe possono ugualmente dividere tra loro le conferenze stampa nell’arco di un anno.

Agenda 2017–2018

11 ottobre 2017 Seduta Giornalistica
22 novembre 2017 Riscaldamento climatico : 2 anni dopo l’Accordo di Parigi
24 gennaio 2018 Come funziona un campo di rifugiati
28 febbraio 2018 Le sfide dell’energia pulita a costi contenuti
28 marzo 2018 Internet & Sicurezza
02 maggio 2018 Il lavoro forzato e la tratta di essere umani

 

Lavori realizzati dai giovani

aijan

UMANITARIO

Articolo pubblicato su UN Special
Elaborato da Aijan, Collège Emilie-Gourd

 

CONFLITTI E SICUREZZA

Tweet su Snapchat 
Realizzato da Thibaud, Collège de Saussure

conflits

 

ere-numerique

L’ERA NUMERICA

Programma radiofonico Fréquence Banane
Realizzato da Sidi Serir, Collège de Saussure

 

Video

Per informazione

Ogni semestre alcuni articoli sono selezionati per pubblicazione sulla rivista dell’ONU, UN Special. I reporter che hanno seguito almeno tre conferenze stampa ricevono un attestato di partecipazione.